meizu m3 note

Meizu M3 Note: La recensione di Android Geek Italia

Android, in evidenza, Phablet, Recensioni, Smartphone

Meizu M3 Note

Meizu M3 Note
8.4

Prestazioni

8/10

    Qualità costruttiva

    9/10

      Design

      9/10

        Camera

        7/10

          Prezzo

          10/10

            Pros

            • Autonomia
            • Design
            • Gestures Flyme
            • Lettore di impronte
            • Rapporto Qualità/Prezzo

            Cons

            • Fotocamera
            • Software ancora un po' acerbo

            Meizu M3 Note è l’ennessimo best buy della società cinese. Si tratta di un phablet, con diagonale da 5,5 pollici e dal design in linea con la gamma top di Meizu. M3 Note infatti è piuttosto simile al fratello maggiore Mx5, ed è realizzato totalmente in alluminio, a parte le bande in plastica inferiori e superiori contenenti le antenne.

            Con un display luminoso con finitura 2.5 D ed un processore poco energivoro, Meizu M3 Note offre un ottima autonomia. Lo smartphone è capace di cavarsela in tutte le situazioni, ed offre un sensore biometrico tra i più precisi su dispositivi mobili. Ad esclusione della fotocamera, discreta, e considerando la fascia nella quale si colloca, questo dispositivo si candida di diritto tra i “cinesoni” più validi per rapporto qualità/prezzo presente attualmente nel mercato.

            Ma andiamo a scoprirlo nella nostra recensione completa, per poi trarre le nostre conclusioni finali.

            meizu m3 note

            Meizu M3 note: Design e materiali

            meizu m3 noteCome detto in precedenza il dispositivo si presenta con un frame total-body in alluminio con intarsi in plastica per favorire il lavoro delle antenne, le dimensioni sono 153.6×75.5 mm con soli 8.2 mm di spessore. Presenta un unico tasto fisico nella parte anteriore, tipico di meizu, con tecnologia mBack e mTouch 2.1 che permette lo sblocco con impronta digitale in soli 0.2 secondi.

            A lato è presente il bilanciere del volume e il tasto di sblocco/blocco, in un elegante satinatura, e lo slot dual-sim/micro sd. Anche se da l’impressione di essere scivoloso, ha un discreto grip che aumenta ovviamente con l’utilizzo di una cover in silicone. Sulla parte superiore troviamo il jack audio da 3.5 mm mentre sulla parte inferiore, accanto allo speaker di sistema ed al microfono principale, il Meizu m3 note ha una classica porta microUSB 2.0 con supporto OTG.

            Meizu M3 Note : Display

            Il display del M3 Note è un LTPS LCD con finitura 2.5 D da 5.5 pollici di diagonale, con tecnologia MiraVision 2.0, risoluzione Full HD 1920×1080 pixel ed una densità di 403 ppi.

            meizu m3 note

            Questo pannello offre buoni angoli di visione, un’elevata visibilità all’aperto ma neri non troppo profondi. Ottimo bilanciamento del colore e dei bianchi e, tramite le impostazioni, possiamo andare a regolare la temperatura dei colori. Nel complesso il display è molto valido, coadiuvato da una elevata oleofobicità e da un sensore di luminosità che lavora molto bene.

            Meizu M3 Note : Fotocamera

            La fotocamera principale da 13 megapixel con apertura f/2.2, tecnologia PDAF e flash Dual LED. Lo stabilizzatore è digitale.

            La risoluzione massima delle foto è di 13 megapixel in rapporto 4:3 e di 10 megapixel se impostiamo un rapporto 16:9. Non mancano gli effetti come i filtri, la possibilità di creare GIF, l’HDR ed una modalità Manuale che ci consente di regolare singolarmente ISO, bilanciamento del bianco, esposizione e messa a fuoco. I video possono avere una risoluzione massima Full HD a 30fps con stabilizzazione digitale. Permette di registrare video in slow-motions a 60fps.

            Sostanzialmente il Meizu m3 note fa delle buone foto, ma di certo non è il comparto fotografico il suo punto forte. Complice di ciò probabilmente anche un firmware un po’ acerbo ma vengono assicurati miglioramenti con i prossimi update.

            Meizu M3 Note: Specifiche hardware e software

            Meizu m3 Note monta un SoC Mediatek Helio P10 MT6755, un octa-core a 64-bit da 1.8 GHz (ARM Cortex-A53 1.8GHz x 4 + ARM Cortex-A53 1.0GHz x 4) associato ad una GPU Mali-T860 e con 2GB o 3GB di memoria RAM in base al taglio di memoria scelto. Questo processore riesce ad offrire al sistema una notevole fluidità e velocità: le applicazioni si aprono rapidamente, la RAM è ben gestita ed anche i giochi più pesanti girano senza particolari scattosità.

            La memoria integrata è di 16 GB per la versione da 2GB di RAM e 32GB per la versione da 3GB, sufficienti all’installazione di un discreto quantitativo di applicazioni. Tramite microSD, tuttavia, possiamo espanderla fino ad un massimo di ulteriori 128GB sacrificando l’utilizzo della seconda SIM.

            Ottima la ricezione e la qualità audio sia in capsula che tramite speaker che riesce a riprodurre anche buone tonalità basse ed ha un volume abbastanza elevato.

            meizu m3 note

            Sul fronte è presente il tasto fisico dove troviamo il sensore biometrico che, oltre a riconoscere rapidamente le impronte digitali, ci permette anche di tornare indietro solo sfiorandolo grazie alla tecnologia mBack di Meizu, tornare alla home, bloccare il dispositivo con una pressione prolungata e proteggere l’accesso a file ed applicazioni.

            Il sistema operativo Android purtroppo è ancora in versione Lollipop 5.1 con interfaccia propietaria Flyme 5.1. 

            Forse, quest’ultimo, l’unico neo negativo ma grazie alla personalizzazione della Flyme e alle sue gesture non sentirete nemmeno la differenza. Inoltre di fabbrica è disponibile l’app Centro sicurezza che permette una gestione completa del dispositivo.

             S60705-221044    S60622-010440

            Altro punto di forza di questo Meizu m3 Note è la batteria da 4100mAh che, con utilizzo intenso, riesce a farci coprire agevolmente una giornata, superando anche le 6 ore abbondanti di display attivo. Non mancano i classici sistemi di risparmio energetico, che permettono di aumentare l’autonomia andando a limitare prestazioni e funzionalità.

            Piccola attenzione ⚠ 

            Come per la maggior parte degli smartphone di origine cinese, anche se presente in versione internazionale con commercializzazione europea, è assente la banda 800mHz. Ciò comporta per chi ha come operatore Wind e non abita in grandi città, non avrà il 4G in quanto quest’ultimo utilizza ampiamente questa banda. Con altri operatori il problema non si presenta attualmente. La connettività 3G non è compromessa poiché viaggia su altre frequenze. 

            Meizu M3 Note: Conclusioni

            In conclusione Meizu M3 Note si è rivelato essere un ottimo dispositivo di fascia media. Senza grosse debolezze, questo smartphone è maneggevole, vanta un buon display Full HD ed un hardware prestante, che rende piacevole l’esperienza utente nell’uso quotidiano. L’autonomia della batteria è ottima ed anche la qualità costruttiva e  telefonica non deludono le aspettative.

            Che dire: il nuovo M3 Note si annuncia come erede del Meizu M2 Note e grazie ad un prezzo molto competitivo, potrebbe replicarne il successo di vendite visto durante quest’ultimo anno.

            Potrete acquistarlo infatti con garanzia Italiana di 2 anni e firmware Europeo G su Amazon.it a partire da 198€ per la versione 2/16GB e 229€ per la versione 3/32. Oppure su GearBest da 144€ (selezionare la spedizione gratuita Italy Express per evitare la dogana).

            Joy Marinello
            Follow me

            Joy Marinello

            Da sempre amante e propenso al mondo della tecnologia, mi interesso al mondo degli smartphone sin da android Eclair 2.0.
            Joy Marinello
            Follow me

            Continua a seguirci sui nostri canali social. Rimani aggiornato su altre iniziative, le ultime recensioni, le offerte ed i tutorials.

            [ PAGINA FACEBOOK ] [ GRUPPO FACEBOOK ] [ TWITTER ]

            [ INSTAGRAM ] [ TELEGRAM ] [ YOUTUBE ]