Huawei Mate 10 Lite

Huawei Mate 10 Lite: ne vale la pena? – RECENSIONE

A Monaco di Baviera il 16 ottobre 2017 i protagonisti della scena sono stati Mate 10, Mate 10 Pro e Mate 10 Porsche Design, ma nella nuova famiglia di smartphone Huawei è presente un altro modello altrettanto interessante, ovvero il Huawei Mate 10 Lite, che potrebbe essere un dispositivo altrettanto interessante, in quanto offre una buona combinazione tra design e dotazione hardware ad un prezzo molto inferiore agli altri dispositivi targati “Mate 10”

Huawei Mate 10 Lite: Confezione di vendita

La confezione di Mate 10 Lite è una confezione abbastanza completa. Al suo interno contiene un paio di cuffie stereo, un cavo USB-microUSB e un alimentatore standard 5V/2A. In omaggio anche una cover rigida in plastica trasparente, opaca sul retro e trasparente sui lati.

 

Huawei Mate 10 Lite: Desing, Materiali ed Ergonomia

I materiali e il design sono in assoluto una delle arma vincenti di questo smartphone, infatti, su questa fascia di prezzo è difficile trovare rivali con  queste caratteristiche.

Il corpo in alluminio con misure di 156,2 x 75 x 7,5 mm ed il display da 5,9″ conferiscono questo Mate 10 Lite nella categoria dei phablet, ma grazie agli angoli stondati il peso equilibrato di 164 gm ed il  display LCD IPS con form factor di 18:9, fanno si che questo smartphone si tenga abbastanza bene in mano, anche se risulta comunque un tantino scivoloso per via del suo corpo realizzato in alluminio.

Presente il jack  da 3,5 mm per le cuffie lungo il bordo inferiore dove si trova anche l’altoparlante e l’ingresso microUSB 2.0, niente uscita Tipo C nemmeno su questo smartphone. Sul lato destro dello smartphone troviamo il bilanciere del volume e il tasto power, mentre sul lato sinistro è collocato  lo slot per SIM e microSD. Potrete utilizzarlo anche con due SIM ma solo una delle due funziona con il 4G, l’altra è limitata al 2G. Sul retro oltre alla doppia fotocamera, troviamo il lettore biometrico per le impronte che funziona benissimo e a cui potremo abbinare delle gesture davvero comode considerando le dimensioni dello smartphone. L’assemblaggio complessivo e l’ergonomia del Mate 10 Lite sono sorprendenti e vi sembrerà di tenere in mano un dispositivo di fascia alta, soprattutto per l’impatto che suscita il grande display, con cornici ridotte.

Huawei Mate 10 Lite: Display

Il display è un LCD IPS da 5,9 pollici  FHD+ in formato di 18:9 con una risoluzione di 2160×1080 pixel (409 ppi), Il display risulta luminoso anche sotto la luce del sole con colori vividi ma contasti poco presenti se si inclina lo smartphone. Il sensore di luminosità lavora molto bene e all’aperto la leggibilità sarà buona. Nel complesso uno schermo ottimo per la fascia media e che ricopre l’83% del pannello frontale. Il touchscreen risponde senza problemi a qualsiasi interazione e supporta 10 tocchi

Huawei Mate 10 Lite: Hardware

A bordo del Mate 10 Lite troviamo un HiSilicon Kirin 659, dotato di CPU octa core da 2,3 GHz e GPU Mali T830 MP2 e con 4 GB di RAM di tipo LPDDR3 e ben 64 GB di memoria interna.  Una buona notizia per chi vuole sfruttare il doppio slot sim senza dover espandere la memoria tramite micro SD (fino a 256 GB).

Huawei Mate 10 Lite si comporta bene in ogni situazione e rimane sempre abbastanza reattivo anche con app pesanti, dove magari avrà bisogno di qualche istante in più per aprirle. Tuttavia nei nostri test, Real Reacing si è avviato in circa 13″ è ha mostrato un buon frame-rate anche in sessioni di gioco prolungate, dove però avvertiremo un leggero riscaldamento sotto le fotocamere posteriori.

Huawei Mate 10 Lite: Parte telefonica e connettività

Buonissima la gestione della doppia scheda anche se per il secondo slot dovremo accontentarci della connettività 2G. Ottima la ricezione e non abbiamo riscontrato problemi durante i nostri test di connettività Bluetooth e WiFi.

In fatto di connettività Mate 10 Lite  sfrutta lo scambio dati LTE di Cat. 6, WiFi  purtroppo mono band, Bluetooth 4.2 ed è presente anche la radio FM. Manca purtroppo il chip NFC e sembra strano ancora dirlo, manca anche il giroscopio. Mancanze che iniziano ad essere  di rilievo se si considera il prezzo di listino di questo smartphone.

Delusione anche per l’ingresso di ricarica che è di tipo microUSB 2.0 con OTG. Una Type-C ad oggi, dovrebbe essere una regola, non un eccezione.

Huawei Mate 10 Lite: Audio

L’audio dallo speaker non è  troppo potente ma quanto meno, abbastanza pulito, cosi’ come l’audio in capsula e attraverso le cuffie sia via cavo che tramite trasmissione via Bluetooth.

 

Huawei Mate 10 Lite:  Fotocamera

Huawei Mate 10 Lite sicuramente ha suscitato interesse fin da subito per un comparto fotografico molto particolare, che conta ben 4 fotocamere.

Sulla parte posteriore troviamo una cam principale da 16 MP con ottica F/2.2 non stabilizzata, frontalmente invece una cam da 13 MP con ottica F/2.0. La novità sta nel fatto che, sia davanti che dietro è stato inserito un secondo modulo fotografico da 2 MP che permette al sistema di rilevare la profondità di campo e agire sulla messa a fuoco in post produzione. I risultati sono buoni, soprattutto quelle realizzate con effetto bokeh.  Anche se non sarà possibile effettuare uno zoom, i risultati saranno migliori rispetto a quanto potremmo ottenere con un solo obiettivo e più di ciò che può offrire un qualunque altro device attorno ai 300€  sia per la cam posteriore che per la fotocamera frontale, mentre gli scatti normali ottengono una qualità solo sufficiente se catturate in modo classico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Di giorno si notano sempre un dei contrasti un pò elevati oltre che rumore nelle zone d’ombra, e questo si accentua con poca luce.

I selfie sono più convincenti, anche se anche questi, con poca luce soffrono di rumore, ma il potente flash riesce a migliorare le cose. Gli scatti ottenuti si piazzano nettamente al di sopra della media dei dispositivi con queste caratteristiche.

Soddisfacenti le foto in modalità ritratto, dove il software compensa le carenze del sensore posteriore regalandoci ottimi scatti.

In video non ci aspettavamo un granché, visto l’assenza della stabilizzazione ottica, e il software fa quello che può, con risultati poco soddisfacenti soprattutto per quelli realizzati con la camera frontale. Da segnalare anche l’assenza della risoluzione in 4K (risoluzione max FHD 1080p), un assenza pesante considerando il prezzo di listino.

Huawei Mate 10 Lite: Autonomia

La batteria da 3340 mAh permette di arrivare agevolmente a sera, in termini numerici riuscirete a coprire circa 5h di display acceso in 14/15 ore di utilizzo.

Sicuramente un ottimo risultato, considerando il grande display di cui è dotato. Tuttavia non un risultato sorprendente se associato alle specifiche hardware.  Per fare un esempio, il P10 Lite con una batteria meno capiente, ottiene risultati quasi migliori.

Huawei Mate 10 Lite: Software

Huawei Mate 10 Lite arriva con la EMUI 5.1 basata su Android 7.0 Nougat e patch di sicurezza aggiornate a Settembre 2017.

Sicuramente riceverà l’aggiornamento a Android 8.0 Oreo nei primi mesi del 2018.

La EMUI sicuramente è una delle migliori interfacce di Android. Lascia all’utente molte personalizzazioni, tra cui la possibilità di apportare dei temi e molte funzioni di sicurezza associabili al sensore d’impronta.

Non mancano alcune chicche per il risparmio energetico, possibilità varie di intereazione con lo smartphone tramite gesture e una completa implementazione tramite applicazioni preinstallate.

Insomma, è un software che mette tutti d’accordo, senza rendere pesante l’esperienza di utilizzo.

 

Huawei Mate 10 Lite: Conclusioni

In conclusione, il Mate 10 Lite è uno smartphone che senza dubbio riesce ad entusiasmare per il suo look e il suo touch and feel davvero di alto livello, paragonabile a quello trasmesso dai device di fascia alta.

Però, ha anche dei difetti e difatti, alla fine dei conti, viene fuori ció che sostanzialmente questo dispositivo. Ovvero un medio gamma con un esperienza d’usa differente, dovuta solo al nuovo display.

In altre parole sembra uno smartphone con un ottimo rapporto qualità, ma passando al concreto ha pochi particolari vantaggi rispetto a un Huawei P10 Lite che ormai costa poco piú di 200€ online.

Sicuramente, se il suo prezzo calerà sotto i 300€,  diventerà  una valida alternativa per chi cerca uno schermo di grandi dimensioni e buona qualità generale.

 

Huawei Mate 10 Lite: ne vale la pena? – RECENSIONE

7.5

Prestazioni

8/10

    Qualità costruttiva

    9/10

      Hardware

      7/10

        Autonomia

        8/10

          Prezzo

          6/10

            Pros

            • Display
            • Costruzione
            • Fotocamere selfie
            • Dual/SIM
            • 4/64GB

            Cons

            • Prezzo
            • WiFi Mono
            • No Tipe C
            • No giroscopio

            Autore dell'articolo: Dionisio Minerva

            Appassionato del mondo Android, ma barman nella vita di ogni giorno, oltre a preparare centinaia di caffe' dispenso consigli alla gente su tutto cio' che puo' riservare questo magnifico mondo.

            Lascia un commento