ulefone vienna

Ulefone Vienna: La recensione completa di Android Geek Italia

Recensioni, Smartphone

Ulefone Vienna

140
Ulefone Vienna
8

Design & Materiali

8/10

    Hardware

    7/10

      Qualità Audio

      9/10

        Prestazioni

        8/10

          Prezzo

          9/10

            Pros

            • Batteria
            • Multimedia
            • Banda 800 MHz

            Cons

            • Tasti fisici
            • No led notifica
            • Ergonomia non al top

            Gli smartphone oramai, hanno sostituito molti accessori che, un tempo usavamo quotidianamente. Tra questi i comodi walkman, divenuti tempo fa, accessori di tendenza e di svago. Ed è proprio questo accessorio ciò che l’azienda Cinese, ha cercato di riportare nel suo Ulefone Vienna, uno smartphone che punta soprattutto, nella qualità del suo comparto audio. Scopriamolo insieme, nella nostra recensione.

            Ulefone Vienna: Design e materiali

            Ulefone Vienna offre un design elegante e curato in ogni minimo dettaglio. La fotocamera posteriore, sporge appena dalla back cover, una back cover che, a detta dell’azienda, è stata sottoposta a speciali trattamenti che la rendono resistente a graffi e abrasioni (n.d.r. di questa prova ne facciamo a meno).

            Sul lato destro del dispositivo, troviamo il tasto power e il bilanciere del volume, mentre su quello sinistro, troviamo il carrellino per la/le sim (due sim, o sim più SD).

            Sul retro troviamo una fotocamera da 13 Megapixel, come detto, un filo sporgente alla back cover, accompagnata da doppio flash led. Presente anche un lettore d’impronte digitali che svolge bene il suo lavoro, e mediamente riconosce l’impronta 7 volte su dieci. In basso a sinistra, troviamo lo speaker principale. Il logo Ulefone è invece posizionato al centro in con la scritta posta verticalmente.

            Infine, sul lato superiore è posizionata una porta infrarossi e, accanto ad essa, abbiamo l’ingresso jack da 3.5 millimetri per le cuffie. Sul lato inferiore troviamo l’ingresso microUSB, il microfono, e le due viti per la rimozione della back cover.

            Dal punto di vista ergonomico, l’Ulefone Vienna non spicca particolarmente: stiamo parlando infatti,  di un dispositivo con display da 5.5 pollici e dimensioni di 153.5 x 77.85 x 8.6 mm, per un peso di 156 grammi, in realtà, misure non eccessive, ma purtroppo poco ottimizzate, e di questo , ce ne rendiamo subito conto, osservando  le cornici frontali del dispositivo

            Ulefone Vienna: Display

            Come detto in precedenza, Ulefone Vienna offre un display LTPS full HD (1920 x 1080 pixel) da 5,5 pollici prodotto da Sharp e protetto dal Gorilla Glass 3. La tecnologia LTPS (Low Temperature Poly-Silicon) offre un’ottima velocità di risposta e, in media, consuma meno energia rispetto agli altri pannelli.

            Gli angoli di visuale sono molto buoni e, durante la prova, il touch si è dimostrato preciso e reattivo. La luminosità offerta da questo dispositivo è ottima e permette una chiara fruizione dei contenuti anche sotto la luce diretta del sole.

            Purtroppo, il sensore luminosità  però non risponde prontamente ai cambi di luce provenienti  dall’esterno. Si farà fatica quindi ad avere una luminosità adeguata, nel passaggio, per esempio, da un ambiente poco illuminato, ad un ambiente esterno, con molta luminosità. Questo problema, potrebbe essere risolto da Ulefone, con futuri  aggiornamenti, visto che già si parla di un aggiornamento, ad android 6.0 Marshmallow.

            In basso al display, troveremo i tasti fisici purtroppo non retro illuminati,. In questa colorazione (Rose Gold), il colore dei tasti, risulterà molto simile a quello della back cover. Non abbiamo avuto il modo di testarlo nelle altre colorazioni, ma siamo quasi sicuri, che anche nelle altre colorazioni, i tasti seguiranno questa logica cromatica.

            Tuttavia però, non ci è piaciuto il funzionamento degli stessi. Infatti, non avremo i classici tasti back/home/multitasking, quest’ultimo viene sostituito da una funzione menu’ davvero poco utile, e quasi incomprensibile. Per aprire il multitasking dovremmo tenere premuto a lungo, sul tasto home.

            Ulefone Vienna: Fotocamera

            Ulefone Vienna monta una fotocamera posteriore con sensore da 13 Megapixel prodotto da Panasonic, nello specifico l’MN34150 (conosciuto anche come MN34172 in Cina), apertura f/2.0 e dual flash LED. La fotocamera anteriore è invece dotata del sensore OmniVision OV5648 da 5 Megapixel.

            L’interfaccia dell’applicazione Fotocamera è sostanzialmente quella stock presente sulla maggior parte dei dispositivi provvisti di un processore MediaTek, ma all’interno troviamo alcune interessanti modalità come Inseguimento Movimento, che permette di fotografare soggetti in movimento acquisendo scatti in sequenza, o la Veduta Multiangolare che scatta più fotogrammi intorno al soggetto indicato per poi unirli in un’unica animazione. Non mancano inoltre le più classiche modalità come Panorama o la possibilità di utilizzare l’HDR.

            In situazioni di poca luce l’Ulefone Vienna soffre di alcune carenze soprattutto nel gestire l’esposizione alla luce, tuttavia a  questo si può porre rimedio con la modalità HDR, la quale si comporta abbastanza bene. La riproduzione dei colori, non risulta molto convincente ma, comunque offre degli ottimi scatti se ci si effettua qualche accorgimento di posizione  ed esposizione.

            Ottima invece la fotocamera frontale, come detto in precedenza, una OmniVision OV5648 da 5 mega-pixel, la quale restituisce un buon livello di dettaglio ed un range cromatico sufficiente.

            Questo slideshow richiede JavaScript.

            Ulefone Vienna: Specifiche hardware e software

            Sotto la scocca dell’Ulefone Vienna troviamo un MediaTek MT6753, comprensivo di una CPU octa-core a 64 bit ARMv8-A Cortex-A53 con frequenza massima da 1.3 GHz ed una GPU Mali-T720. Il tutto è coadiuvato da 3Gb di RAM, che permettono al dispositivo di effettuare ogni tipo di operazione in maniera veloce e fluida. Anche per i giochi piu’ pesanti, il dispositivo si comporterà in maniera egregia. Il multitasking e’ sicuramente ottimo, non al top ma manca poco, no ci si incappa in particolari bug o impuntamenti. La memoria interna, è da 32 GB, di cui 25,95 GB disponibili all’utente, e può essere espansa tramite micro SD fino a 64 GB.

            L’interfaccia è stata personalizzata da Ulefone con l’U-launcher basato su Android 5.1 Lollipop, il quale garantisce un’esperienza d’uso pratica, ma scarna di animazioni e di personalizzazioni particolari. Tra le impostazioni, degne di nota sono le Smart Settings, che danno accesso ad alcune funzionalità aggiuntive. Tra queste il risveglio del display tramite doppio tap e la possibilità di impostare automaticamente il volume dello smartphone al massimo quando quest’ultimo si trova in tasca o in borsa.

            Come quasi la totalità, di dispositivi asiatici, l’Ulefone Vienna offre inoltre la possibilità di gestire i permessi delle applicazioni. Con questa funzione, possiamo decidere quali permessi concedere ad ogni singola applicazione, e negare dove non opportuno, l’autorizzazione ad alcune funzioni.

            Il browser stock è semplice ed immediato nell’utilizzo, sinceramente però un pò scarno di funzionalità, e per questo, non ci è piaciuto, e abbiamo preferito usare il piu’ curato Chrome, dove non abbiamo avuto nessun problema di fluidità, e perfino nei siti più pesanti non avremo problemi.

            Ulefone Vienna: Autonomia

            Ulefone Vienna monta una batteria da 3.250 mAh che permette di arrivare tranquillamente a fine giornata, e a volte coprire anche metà della seconda, con una sola carica. In condizioni di utilizzo intenso e con una connessione WiFi perennemente abilitata, lo smartphone arriva a registrare più di 5 ore di schermo attivo. Buona quindi l’ottimizzazione da parte del produttore, e del display poco assetato di energia.

            La ricarica è molto veloce, considerati i soli 1,5 A erogati dal caricatore compreso nella confezione. Il dispositivo infatti, si ricaricherà completamente in circa due ore e mezzo da spento, e in circa tre da acceso.

            Ulefone Vienna: connettività

            Come detto in precedenza, questo dispositivo offre la possibilità di utilizzare due SIM contemporaneamente, rinunciando però alla possibilità di espandere la memoria. Se volessimo invece utilizzare una SD, lo slot a disposizione dalla sim , sarà formato nano. Sicuramente questa è una pecca di questo dispositivo, ma ad oggi, sono pochi gli smartphone che, permettono l’utilizzo di due sim ed SD, contemporaneamente.

            Il dispositivo supporta le seguenti frequenze:

            • GSM: 850/900/1800/1900
            • WCDMA: 900/2100
            • FDD-LTE: 800/900/1800/2100/2600

            Troviamo il supporto alla banda da 800 MHz, cosa non del tutto comune ai dispositivi asiatici.

            La ricezione è ottima. Ulefone Vienna infatti, ci permette di chiamare anche in ambienti piuttosto isolati. L’audio in capsula offerto dallo speaker frontale chiaro, così come quello in vivavoce.

            Da segnalare l’assenza di un secondo microfono dedicato alla soppressione dei fruscii.

            Il GPS aggancia velocemente il segnale e non presenta alcun problema durante la navigazione. Presente in fine, il supporto al bluetooth 4.0.

            ulefone vienna colorazione

            Ulefone Vienna: conclusioni

            Gli aspetti positivi di questo smartphone sono sicuramente:

            • la qualità sonora
            • la fluidità del sistema, visti anche i 3 GB di RAM,
            • il supporto alla banda 800 MHz difficile da trovare in dispositivi asiatici,
            • il comparto audio
            • l’ottima autonomia garantita dai 3.250 mAh, che ci permetteranno di arrivare fino a sera.

            Tuttavia però, troviamo anche, degli aspetti negativi:

            • una fotocamera sotto tono, ma secondo noi migliorabile con qualche update,
            • le dimensioni non alla portata di tutti
            • un lettore d’impronte digitali non molto reattivo.

            Se siete quindi alla ricerca di uno smartphone, da un ottima resa audio in ogni occasione, dall’ottima autonomia e con un display ampio e ben visibile, questo smartphone fa per voi. Diversamente, la vostra ricerca dovrà ricadere altrove

            Il prezzo a cui viene proposto questo dispositivo è spesso sotto la soglia dei 150€.
            E’ possibile infatti acquistare questo smartphone su GearBest per circa 140€ con spedizione Italy Express (no dogana).

            gearbest xiaomi mi band miglior smartphone

            Oppure Su Amazon a €159.

            Dionisio Minerva
            Seguimi

            Dionisio Minerva

            Appassionato del mondo Android, ma barman nella vita di ogni giorno, oltre a preparare centinaia di caffe' dispenso consigli alla gente su tutto cio' che puo' riservare questo magnifico mondo.
            Dionisio Minerva
            Seguimi

            Latest posts by Dionisio Minerva (see all)

            Continua a seguirci sui nostri canali social. Rimani aggiornato su altre iniziative, le ultime recensioni, le offerte ed i tutorials.

            [ PAGINA FACEBOOK ] [ GRUPPO FACEBOOK ] [ TWITTER ]

            [ INSTAGRAM ] [ TELEGRAM ] [ YOUTUBE ]